La natura della notte

Esco nelle notti di luna piena e il primo passo e aspettare e aderire alla luce, fare in modo che i miei occhi si abituino. Basta poco, scelgo posti dove non arrivi la luce artificiale, dove non ci siano case o le poche abbiano le luci spente, e dove le macchine non passino.
Nessun luogo esotico o particolarmente scenografico, semplici paesaggi, e pochi elementi in primo piano.
Inizio nell’estate del 2011 ma non è facile.
Cerco decisioni: animali protagonisti? Particolari o no? Principalmente cerco una materia. Cammino per ore e ore: una volta mi addormento per qualche istante su un campo.
Esco nella notte di luna piena, nel giorno prima e nel giorno dopo.
Solo in inverno con questa foto capisco cosa sto veramente cercando: paesaggi aperti, linee orizzontali, senza definizione e con una moderata attenzione al mosso sistematico.
Lunghe esposizioni, mani ferme, accetto la pastosità dell’imperfezione, mi piace questa materia.
Ora aspetto le tre lune di primavera.

Scroll to top